Carta dei servizi

carta servizi 1Premessa

La carta dei servizi costituisce l’esplicitazione dei modi con cui, nella nostra scuola, si concretizzano le offerte formative e si tutelano i diritti degli alunni e degli utenti, con il fine di raggiungere gli obiettivi culturali ed educativi che le “Indicazioni Nazionali” e le leggi scolastiche assegnano alla scuola nei suoi diversi gradi.
La “Carta” è, quindi, il documento che definisce e rende noti all’utenza i principi fondamentali ai quali la scuola ispira la sua attività didattica, amministrativa e gestionale.

Si articola in 5 parti riguardanti:

1) Area didattica;

2) Servizi amministrativi;

3) Condizioni ambientali della scuola;

4) Procedura dei reclami e valutazione del servizio;

5) Attuazione.

 

Principi fondamentali

La Scuola ispira la propria azione educativa ai principi di uguaglianza, di imparzialità, di accoglienza ed integrazione, sanciti dagli articoli 3, 33 e 34 della Costituzione Italiana.
Rende sempre più partecipi gli utenti alla vita della scuola e offre trasparenza in tutte le sue attività (Legge 241/90).

Uguaglianza

Il servizio scolastico non può che essere improntato al rispetto dell’individuo senza nessuna discriminazione di sesso, razza, etnia, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni psico-fisiche e socio-economiche.

Imparzialità e regolarità

La Scuola agisce secondo criteri di obiettività, imparzialità ed equità.
Garantisce la regolarità e la continuità del servizio e delle attività educative, nel rispetto dei principi e delle norme sanciti dalla Legge. I dipendenti (personale docente e non docente) sono regolarmente assunti con contratto AGIDAE.

Accoglienza e integrazione

La Scuola s’impegna, con opportuni e adeguati atteggiamenti e azioni di tutta la comunità educante, a favorire l’accoglienza dei genitori e degli alunni, l’inserimento e l’integrazione di questi ultimi, con particolare riguardo alla fase d’ingresso alla prima classe e alle situazioni di rilevante necessità.
Particolare impegno è prestato per la soluzione delle problematiche relative agli alunni stranieri e a quelli in situazione di svantaggio ed handicap.
Questa Scuola conferma che nessuna discriminazione viene o verrà fatta in base alla famiglia di provenienza. Inoltre essa aiuta quanti, per cause differenti, si trovano in situazioni di disagio.
Nello svolgimento della propria attività, la Comunità Educante ha pieno rispetto dei diritti e degli interessi della persona.

Diritto di scelta, obbligo scolastico e frequenza

L’utente ha facoltà di scegliere fra le Istituzioni che erogano il servizio scolastico.
La frequenza a questa Scuola richiede, tuttavia, il versamento di una retta mensile a completamento del contributo erogato dallo Stato, in attesa che una effettiva parità permetta all’utente di usufruire del servizio scolastico completamente gratuito.
La libertà di scelta dei genitori è esercitata secondo l’ordine di presentazione delle domande e nei limiti della capienza obiettiva di ogni singola classe.
La Scuola collabora con le Istituzioni che sono preposte alla prevenzione e al controllo dell’evasione e della dispersione scolastica.

Partecipazione, efficienza e trasparenza

La Comunità Educante, i genitori, gli alunni sono protagonisti e responsabili dell’attuazione della “Carta”, attraverso una gestione partecipata della Scuola, nell’ambito degli Organi Collegiali e delle norme vigenti.
I loro comportamenti devono favorire la più ampia realizzazione degli standard generali del servizio.
La Scuola, al fine di promuovere ogni forma di partecipazione, garantisce la semplificazione delle procedure ed un’informazione completa e trasparente.
L’attività scolastica e, in particolare, l’orario di servizio di tutti gli operatori scolastici si informano a criteri di efficienza, di efficacia, di flessibilità dei servizi amministrativi, dell’attività didattica e dell’offerta formativa integrata.
Per le stesse finalità, la Scuola garantisce ed organizza le modalità di aggiornamento del personale in collaborazione con istituzioni ed enti culturali, nell’ambito delle linee di indirizzo e delle strategie d’intervento definite dall’amministrazione.

Libertà di insegnamento e di aggiornamento del personale

La programmazione assicura il rispetto delle libertà di insegnamento dei docenti e garantisce la formazione dell’alunno, facilitandone le potenzialità evolutive e contribuendo allo sviluppo armonico della personalità, nel rispetto degli obiettivi formativi nazionali e comunitari, generali e specifici.
L’aggiornamento e la formazione costituiscono un impegno per tutta la comunità educante e un compito per l’amministrazione, che assicura interventi organici e regolari.

1) Area didattica

La Scuola è responsabile della qualità delle attività educative e si impegna a garantirne l’adeguatezza alle esigenze culturali e formative degli alunni. Individua ed elabora gli strumenti per garantire la continuità educativa tra i diversi ordini e gradi dell’istruzione, al fine di promuovere un armonico sviluppo della personalità degli alunni.
Nella scelta dei libri di testo e delle strumentazioni didattiche, la Scuola assume come criterio di riferimento la validità culturale e la funzionalità educativa.
Sono adottate soluzioni idonee a rendere possibile un’equa distribuzione dei testi scolastici nell’arco della settimana, in modo da evitare, nella stessa giornata, un sovraccarico di materiali didattici da trasportare.
I compiti da svolgere a casa sono assegnati come consolidamento delle attività svolte a scuola per fissare i concetti appresi.
Nel rapporto con gli allievi, in particolare con i più piccoli, i docenti colloquiano in modo pacato e teso al convincimento.

2) Servizi amministrativi

I servizi amministrativi sono improntati all’esigenza di garantire la massima trasparenza, la tutela dei dati personali, come da Legge 241/90, Legge 675/96, Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196. È stata attuata l’informatizzazione dei servizi di segreteria anche per quanto riguarda l’aspetto amministrativo della fatturazione e contabilizzazione delle rette.
Il Responsabile dell’Ente Gestore e il Dirigente scolastico sono a disposizione su appuntamento.
La Scuola assicura la pubblicizzazione dei documenti fondanti attraverso il sito internet: www.istitutolagioiosa.it.
Chi desidera può richiederli in fotocopia a pagamento.
I documenti di valutazione degli alunni sono consegnati direttamente dalle docenti incaricate entro cinque giorni dal termine delle operazioni generali di scrutinio.

3) Condizioni ambientali della Scuola

L’ambiente scolastico è tenuto pulito, accogliente, sicuro giorno per giorno. Le condizioni di igiene e sicurezza dei locali e dei servizi garantiscono una permanenza a scuola confortevole per gli alunni e per tutti gli operatori.
Il personale ausiliario si adopera per garantire la costante igiene dei servizi e dei locali.
La Scuola ha predisposto il piano di evacuazione dell’edificio in caso di calamità.
Vengono eseguite dalle tre alle quattro esercitazioni all’anno, tenendo conto delle varie eventualità di emergenza: terremoto, incendio, nube tossica. I verbali sono depositati in segreteria.

4) Procedura dei reclami e valutazione del servizio

I reclami possono essere espressi in forma orale, scritta, telefonica, via fax, via e-mail e devono contenere generalità, indirizzo e reperibilità del proponente.
I reclami orali e telefonici debbono, successivamente, essere sottoscritti.
I reclami anonimi non sono presi in considerazione.
Il Responsabile dell’Ente Gestore, valutata l’opportunità, si attiverà per rimuovere le cause che hanno provocato il reclamo.
I genitori vengono consultati tramite questionario anonimo per esprimere il proprio parere circa l’organizzazione e l’andamento della Scuola stessa.

5) Attuazione

Le indicazioni contenute nella presente “Carta dei Servizi” si applicano fino a quando non intervengano, in materia, disposizioni modificative.