Melito di Napoli - via delle Costellazioni 69 - 081.711.41.95

Venerdì, 13 Novembre 2015 12:17

Giornata mondiale della gentilezza 2015

Vota questo articolo
(0 Voti)
Giornata mondiale della gentilezza 2015 Giornata mondiale della gentilezza 2015

000000001Tante volte le circostanze ci costringono ad assumere comportamenti aggressivi che ci induriscono ed abbruttiscono.

In un mondo ipercompetitivo, nel quale tutto sembra mosso dalla legge del più forte, lo spazio per la gentilezza sembra ridursi drasticamente.

Perdere la gentilezza è perdere una delle virtù più sublimi dell’essere umano.

La gentilezza è una forma di tattilità sociale, è la misteriosa aurea che emana un’anima armonica dotata di una sensibilità superiore e capace di una forma superiore di amore. Una magica farfalla che porta sulla terra una misteriosa luce di benessere e felicità.

È un linguaggio universale che va al di là degli organi di senso: la gentilezza è una lingua che anche chi è sordo può sentire perché è un’armoniosa vibrazione delicata che invade l’animo e lo addolcisce lenendo le asperità, le sofferenze, i dolori.

È un linguaggio speciale tanto luminoso, tanto scintillante di cristallina delicatezza che anche chi è cieco riesce a vedere.

000000002

L’essenza della gentilezza è un delicatissimo fiore, una fragile creatura che rischia di essere schiacciata, ammaccata, calpestata dalla cattiveria, dalla prepotenza, dall’invidia ma, a differenza di tutte le altre realtà, anche quando viene bistrattata e soffocata, essa ti sorride sempre e, guardandoti nel profondo degli occhi raggiunge la tua anima infondendole un ineffabile senso di benessere, di felicità.

Ciò perché la gentilezza è gravida d’amore: un amore tanto esile e sottile quanto invincibile e tenace, quasi impossibile da estirpare.

“La gentilezza è una lingua che il sordo può sentire e il cieco può vedere”.

(Mark Twain, scrittore statunitense 1835-1910)

 

{gallery}articoli_fotografie/2015_11_13_Giornata_mondiale_Gentilezza/slideshow:300:210:1:0{/gallery}