Metodologia

teacherLa formazione di base si riferisce ad una significativa gamma di competenze chiave e non comporta solo il possesso di conoscenze, abilità, atteggiamenti, comportamenti, ma anche l’uso di strategie adeguate alla loro utilizzazione nei diversi contesti e la capacità di rispondere alle richieste dei diversi livelli di scolarità dell’intero percorso dell’obbligo.

Tale formazione costituisce obiettivo essenziale del processo d’insegnamento.

 

 

 Il nostro Istituto si propone di:

 

ACCOGLIERE ogni ragazzo/a favorendo il suo inserimento nella nuova realtà scolastica;

PROMUOVERE una dimensione dinamica dell’apprendimento;

REALIZZARE la continuità tra i diversi ordini di scuola;

OFFRIRE opportunità per la socializzazione, l’interazione e la collaborazione con altri;

MOTIVARE alla conoscenza fornendo occasioni di esperienze concrete di tipo espressivo, motorio, linguistico, logico e scientifico;

 

FAVORIRE atteggiamenti positivi verso le differenze, con particolare attenzione ai cambiamenti della società e della cultura;

EDUCARE ai valori che determinano la convivenza civile, quali la pace, la giustizia e la democrazia;

PROMUOVERE l’autonomia personale e la riflessione critica ;

ORIENTARE verso scelte consapevoli e preparare alla responsabilità personale.

 

 

 

       Programmazione curriculare e procedure di pregettazione

 

 

La programmazione è articolata per Campi d’Esperienza e contiene gli obiettivi specifici di apprendimento differenziati per età (3-4-5 anni) ed elencati seguendo un criterio di gradualità.legalità

La programmazione curricolare si sviluppa durante l’anno scolastico attraverso delle esperienze didattico-educative che sono formalizzate in Unità di Apprendimento (UA) e Progetti Didattici (PD).

L’Unità di Apprendimento rappresenta una procedura finalizzata all’apprendimento unitario e all’acquisizione delle competenze di base relative ai diversi Campi d’Esperienza.

Il Progetto Didattico rappresenta un itinerario più complesso, che sviluppa tematiche significative del contesto di vita del bambino, radicato generalmente nella sua esperienza ed elaborato a partire da situazioni del suo quotidiano.

 

Metodi e strumenti didattici

 

 

Utilizziamo diverse metodologie:

  • il metodo induttivo, partendo dall'osservazione e dall'analisi, per stimolare la riflessione ed il senso critico;
  • il metodo deduttivo, partendo dal generale per arrivare al particolare ed all'applicazione delle regole;legambiente
  • l'uso del dialogo e della discussione per favorire la comunicazione e la comprensione;
  • la ricerca sul campo anche attraverso visite d'istruzione;
  • l'organizzazione del lavoro a piccoli gruppi per la socializzazione dell'apprendimento;
  • l'uso di diversi strumenti;
  • arricchimento dell'offerta formativa;
  • progetti di recupero e potenziamento.

 

valutazioneFILEminimizerLa valutazione

 

 

Tiene conto dei seguenti criteri:

 

- progressi ottenuti rispetto ai livelli di partenza anche in relazione alle strategie individuali messe in atto;

 

- impegno e grado di partecipazione alle attività scolastiche;

 

- livello di acquisizione degli obiettivi educativi e didattici;

 

- caratteristiche e grado di maturazione del singolo alunno anche in relazione all'ambiente socio-culturale di appartenenza.