Report questionario sulla valutazione del servizio scolastico

grafico valutazioneDal precedente anno scolastico tutte le scuole del sistema nazionale di istruzione (statali e paritarie) sono coinvolte in un percorso volto all’avvio e alla messa a regime del procedimento di valutazione previsto dalle norme in materia di istruzione e formazione. 

Per questo, la scuola ha elaborando un Rapporto di autovalutazione (RAV), su format appositamente predisposto dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), nel quale sono inseriti, tra gli altri, macro-indicatori della soddisfazione delle famiglie e degli insegnanti in merito ad alcune tematiche, con particolare riferimento al clima scolastico e ai rapporti scuola-famiglia.
Nel mese di giugno, è stato, quindi, somministrato un breve “questionario genitori” specificando che:

  • le risposte erano completamente anonime, riservate e coperte dal segreto statistico (ai sensi del decreto n. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali");
  • è stata predisposta all’ingresso della scuola un’urna trasparente dove imbucare il questionario imbustato.

Di seguito, per la massima trasparenza, riportiamo in forma grafica i risultati della rilevazione e, in calce al documento, un’analisi, attenta ed accurata, che ci consentirà di apportare modifiche e miglioramenti, affinché si possano risolvere le criticità evidenziatesi.
A tal proposito, rinnoviamo a tutte le famiglie un ringraziamento per la collaborazione dimostrata.

 

Percezione dell'insegnamento

 

 

11

 

 

12

 

 

13

 

  

14

 

 

15

 

 

16

  

  

17

 

 

18

 

 

19

 

 

20

 

 

 

Percezione dell'organizzazione e funzionamento della scuola

 

31 1

 

 

32

 

 

33

 

 

34 1 

 

35

 

 

35

 

 

36

 

 

37

 

 

38

 

 

39

 

 

40

 

 

Considerazioni finali e proposte

Dall’analisi dei questionari di soddisfazione rivolti ai genitori emerge un andamento generale del “Sistema Scuola” molto positivo.
È emerso che:

  • il 98% dei genitori si sente coinvolto nella vita dell’Istituto tanto da ritenere questa scuola disponibile al dialogo con i genitori;
  • il 97% soddisfatto che la scuola li informi dei progressi dei propri figli;
  • il 93% è felice che i propri ragazzi stiano acquisendo un buon metodo di studio;
  • il 97% molto soddisfatto della disponibilità al confronto sul comportamento degli alunni;
  • l’87% risulta felice che il proprio figlio acquisisca buone capacità matematiche e scientifiche;
  • il 97% dichiara che il proprio figlio ha un ottimo rapporto con le proprie insegnanti;
  • il 95% afferma con il suo giudizio positivo quanto le insegnanti si prodighino anche ad incoraggiare i propri figli.

Con la verifica dei dati ottenuti siamo davvero felici che solo una piccola parte dei genitori ancora non si senta coinvolto nella vita dell’Istituto. Ci confortano molto i dati riguardanti gli spazi didattici attrezzati, indicando che le strategie attuate durante l’anno hanno avuto buon fine. Inoltre i genitori hanno espresso con il loro giudizio soddisfazione del rapporto con i dirigenti scolastici.

La situazione è totalmente positiva per quanto riguarda il ricevimento delle comunicazioni tanto da far dichiarare ai genitori dei nostri studenti che si ritengono molto soddisfatti delle comunicazioni che risultano chiare ed esaustive.

Anche sull’organizzazione dei corsi aggiuntivi organizzati dalla scuola i pareri sono risultati positivi tanto da proporre all’Istituto l’ampliamento di attività oltre l’orario scolastico.

L’88% dei partecipanti è in accordo con noi sull’uso frequente dei computer e altre attrezzature tecnologiche, ciò nonostante, la Direzione ha in programma un ulteriore forte investimento in questo settore rendendo il proprio Istituto sempre più all’avanguardia nella formazione dei propri studenti.

È un onore per noi, alla luce delle risposte del questionario di gradimento che la quasi totalità dei genitori dei nostri alunni consiglierebbe ad un altro genitore l’iscrizione presso il nostro Istituto.

I dati generali sono dunque di grande conforto per la Direzione, tuttavia la bassa percentuale di famiglie non ancora pienamente soddisfatte ci impone di migliorare e lavorare con ancor più dedizione ed impegno, per far sì che diminuisca sempre più il numero degli utenti insoddisfatti.